LOMBARDIA: LA SANITÁ SI FERMA?

SANITADOMANI.COM – MILANO. Con il titolo sanità: Borghetti e Girelli (Pd), “Medici ospedalieri allo stremo, la Regione dia subito risposte” il gruppo consiliare regionale del Partito Democratico ha diffuso un comunicato stampa che va a colpire il fiore all’occhiello e vanto di Regione Lombardia: la sanità.
Il pratica il vice Presidente del Consiglio Regionale, il pidiessino vice Presidente del Consiglio Regionale, Carlo Borghetti e il suo compagno di partito, membro della III Commissione sanità di Regione Lombardia, Gian Antonio Girelli, non attaccano la qualità dei servizi sanitari della Lombardia, ma toccano una nota veramente dolente e poco suonata: le sempre più difficili condizioni di lavoro del personale sanitario della Lombardia.
“Regione Lombardia ha ottenuto circa 200 milioni in più nel Fondo Sanitario Regionale per il 2019: chiediamo un serio investimento che prescinda dalle decisioni del legislatore nazionale.
La Regione più popolosa e ricca d’Italia batta un colpo e dimostri che davvero vuole investire in una sanità pubblica che sia un vanto per i pazienti, i cittadini e per i professionisti che ci lavorano.”
A dirlo non è l’opposizione in Regione – si legge nel comunicato stampa del Pd- ma le organizzazioni Sindacali della Dirigenza Medica, Veterinaria, Sanitaria, Professionale, Tecnica e Amministrativa del Servizio Sanitario Regionale Lombardo che hanno dichiarato oggi lo stato di agitazione dell’intera categoria verso la Regione.
ll vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia Carlo Borghetti e il capodelegazione del PD in commissione sanità Gian Antonio Girelli affermano: “Siamo totalmente al fianco delle organizzazioni nelle loro considerazioni e richieste.
La Regione Lombardia investe in personale risorse proprie in misura inferiore a quella delle altre regioni: può e deve fare di più.
Ne va dell’efficienza di un servizio sanitario regionale che sta perdendo colpi.
La Regione non può continuare ad approfittare della disponibilità di un personale sanitario che è allo stremo e che merita subito risposte concrete.”

Tags: , , , , , , , , , , , , ,
a cura della redazione
sanitadomani.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi