Covid-19, si cerca la cura o il vaccino

Covid-19, si cerca la cura o il vaccino

Sanitadomani.com – MILANO. La ricerca medica sta correndo contro il tempo.
In tutto il mondo gli scienziati stanno cercando un farmaco o una terapia che sia efficace nella cura dell’infezione da covid-19.
Come afferma l’Istituto superiore della Sanità al momento “non esistono trattamenti specifici per le infezioni causate dai coronavirus e non sono disponibili vaccini”.
Qualsiasi notizia in merito a presunti farmaci già esistenti e tenuti nascosti è falsa.
Per ora i medici curano i sintomi della malattia, sostenendo il corpo nella battaglia contro il virus.
La sperimentazione esamina farmaci già esistenti.
Così è accaduto al Cotugno di Napoli, dove il Tocilizumab, farmaco anti artrite, sembra abbia dato risultati incoraggianti.
Anche uno studio cinese ha presentato risultati simili.
Questo abbrevierebbe i tempi di valutazione sperimentale.
«Le terapie potrebbero arrivare in 6 mesi – spiega Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento Malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità – se si tratta di farmaci già noti».
Già da inizio anno erano partite alcune sperimentazioni nel mondo, visionate dall’Oms.
Come illustra l’Istituto Superiore di Sanità sono allo studio:
– Remdesivir in sperimentazione contro le infezioni da Ebola, ha mostrato una certa attività anche contro coronavirus come Sars e Mers.
E’ stato utilizzato sul primo paziente infetto negli Usa. In Cina sta partendo una sperimentazione su circa 800 pazienti;
– Lopinavir e Ritonavir: la combinazione di questi due farmaci anti Hiv è stata usata nel 2004 durante l’epidemia di Sars, ed è in sperimentazione su 41 pazienti in un ospedale di Wuhan;
– Clorochina: farmaco antimalarico in uso da 70 anni, indicato dalla commissione sanitaria cinese tra quelli che hanno un’attività in vitro contro il novo coronavirus.
Tra i primi studi a verificarne l’attività antiretrovirale, uno è stato eseguito da ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità coordinati dal dottor Andrea Savarino;
– Umifenovir e Darunavir: il primo è un antinfluenzale, il secondo è un farmaco anti Hiv. Entrambi avrebbero mostrato un’attività contro il virus in vitro.

CATEGORIES
TAGS
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi