E-cig e infarto, pubblicazione ritirata

E-cig e infarto, pubblicazione ritirata

sanitadomani.com – La pubblicazione di una ricerca scientifica su una rivista di carattere internazionale può essere un’arma a doppio taglio. E’ quanto è accaduto a Stanton Glanz, dell’università della California, che ha visto ritirare i risultati dello studio da lui condotto sulle sigarette elettroniche dal Journal of American Heart Association.

I ricercatori americani, sulla base di dati raccolti a livello federale, avevano affermato che c’era “una associazione tra l’uso di e-cig e l’infarto del miocardio, con un effetto simile a quello delle sigarette convenzionali”. Inoltre l’uso di qualsiasi tipo di sigaretta, anche elettronica, sembrava aumentare “ancora di più la probabilità di un evento cardiaco”. Insomma, chi aveva l’abitudine allo ‘svapo’ avrebbe visto aumentare le probabilità di soffrire d’infarto.

La pubblicazione è stata però oggetto di critiche. Secondo alcuni ricercatori, i dati esaminati non permettevano di stabilire se gli infarti erano avvenuti prima o dopo che i soggetti avevano iniziato ad usare le e-cig. In particolare, 16 studiosi hanno sottoscritto una lettera chiedendo il ritiro della pubblicazione. In seguito a ciò, i responsabili della rivista scientifica hanno chiesto informazioni aggiuntive, che non sono state giudicate soddisfacenti. Gli autori dello studio non avevano più accesso al database da cui avevano ricavato i dati. “A causa di questi problemi – si legge sul sito della rivista – i revisori sono preoccupati che le conclusioni dello studio siano inaffidabili”.

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi