Falsi personal trainer nel mirino dei Carabinieri

Falsi personal trainer nel mirino dei Carabinieri

SANITADOMANI.COM – In questa stagione sono in molti a prendere in considerazione il ricorso ad un nutrizionista per una dieta per l’estate.
I Carabinieri dei NAS, da sempre in prima linea al contrasto dell’abusivismo nelle figure professionali della salute, stanno attuando un monitoraggio, anche online, dei dispensatori improvvisati di “diete” alimentari.
Il fenomeno, purtroppo, degli improvvisati esperti di ‘diete dimagranti’ e di cura del corpo è più vasto di quanto si possa immaginare.
Sono tante le persone sovrappeso che, in buona fede, si affidano alla cura dimagrante prescritta da un falso medico oppure, e non è meno dannoso, a sottoporsi ad attività ginniche su consiglio di presunti personal trainer esperti di riabilitazione e di attività motorie. 
Persone che spesso si qualificano nutrizionisti abilitati alla professione o anche riabilitatori, insegnanti di discipline motorie che, invece, altro non sono che delle persone senza alcuna competenza medica, scientifica e tantomeno un titolo o un’abilitazione professionale riconosciuti dalla legge.
In tanti si autodefiniscono esperti solo perchè, autonomamente, hanno imparato come seguire una dieta, o più frequentemente, come fare per sviluppare la muscolatura del corpo.
La domanda che in questi casi bisogna porsi è: mi farei operare dall’infermiera o dall’anestesista che da decenni segue tutti gli interventi assistendo il chirurgo in sala operatoria?
C’è chi si spaccia per un professionista dell’alimentazione o della riabilitazione fisica proprio con l’intento di truffare, altri, per ignoranza e presunzione, perché sono convinti di poter svolgere questa attività perché in possesso di esperienza o titoli (corsi, diplomi, ecc) che invece non hanno alcun valore legale.
Le leggi, fortunatamente, parlano chiaro: chi esercita una professione abusiva di medico, avvocato, giornalista, ingegnere, ecc, rischia severe conseguenze penali.
I controlli dei Nas sono costantemente attivi in tutta Italia e anche in questi giorni stanno riguardando anche i ‘centri dietetici’ e le palestre.
Il NAS di Napoli, tramite il social network “facebook”, è riuscito a rintracciare un personal trainer, con attività presso una palestra del circondario, che vantava una specializzazione mai conseguita in Scienze dell’Alimentazione.
E’ stato sufficiente un rapido sopralluogo dei locali di uno studio medico ubicato nel capoluogo partenopeo, che lo stesso soggetto aveva aperto a suo nome, per essere certi di trovarsi di fronte ad un falso medico-nutrizionista.
Risultato: sigilli allo studio e sequestro di tutta l’attrezzatura medica presente all’interno per un valore complessivo di 100mila euro circa.
Il falso professionista, un 48enne napoletano, è stato deferito alla A.G.
Diverso esito, invece, per un abusivo della Provincia di Ragusa.
I militari del NAS del capoluogo, al termine delle indagini hanno arrestato un 40enne originario del luogo per esercizio abusivo della professione di medico-nutrizionista, uso di atto falso e truffa aggravata.
Il sedicente professionista, privo di titolo abilitativi, esibendo un falso diploma di laurea in “Scienze della Nutrizione Umana”, svolgeva l’attività all’interno di una palestra del ragusano rilasciando, di proprio pugno, prescrizioni di analisi del sangue e diete per terapie alimentari.
Prima di rivolgersi a un medico non conosciuto direttamente, i NAS consigliano di accedere al sito della FNOMCEO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri), cliccando su “Anagrafe” e inserendo il cognome e nome del medico che si intende consultare.
Si avrà così la conferma del possesso del titolo di studio e delle specializzazioni conseguite dall’interessato.

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi