Farmaco speranza contro il Covid-19

Farmaco speranza contro il Covid-19

Sanitadomani.com – MILANO. Oltre a rispondere all’urgenza sanitaria, la scienza medica è al lavoro per trovare terapie efficaci contro il Coronavirus.
Una flebile speranza arriva dal Tocilizumab, un farmaco per l’artrite remautoide, che avrebbe determinato il miglioramento di due pazienti a Napoli in solo 48 ore.
Lo stesso farmaco sarebbe già stato utilizzato in Cina con esito positivo. I dati provengono da uno studio, pubblicato sul Chinese Journal of Tuberculosis and Respiratory Diseases, condotto su 29 pazienti affetti da polmonite da Covid-19. Sia chiaro, al momento la Comunità Scientifica Italiana e neanche quella internazionale si sono pronunciate in merito. In pratica non è stata confermata l’efficacia del farmaco contro una componente del micidiale virus, ma nemmeno è stata smentita.

I pazienti cinesi – secondo quanto riferito dalla pubblicazione asiatica – sono stati suddivisi in tre gruppi, con patologia moderata, grave e critica.
I medici hanno preso in esame i valori delle citochine, molecole proteiche “che possono mantenere importanti processi infiammatori” spiega Mauro Minelli, responsabile per il centro sud della Fondazione Italiana Medicina Personalizzata.
In particolare ci si è concentrati su la interleuchina 6 (IL 6) e il recettore della Interleuchina 2 (IL-2R).
I livelli più alti sono stati registrati nei pazienti critici.
In quelli gravi c’era un incremento maggiore rispetto ai pazienti con gravità moderata.
Qui entra in scena il Tocilizumab. “Un farmaco – prosegue Minelli – attivo contro il recettore dell’IL-6. I pazienti trattati con questo farmaco hanno mostrato un netto miglioramento della sintomatologia già nelle prime 24-48 ore dall’inizio del trattamento”.
Speriamo davvero che i nostri studiosi, anche grazie a queste prime positive indicazioni, possano realizzare al più presto un vaccino che ci protegga dal contagio del pericoloso virus.

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi