Il Disability Pride sbarca in televisione

Il Disability Pride sbarca in televisione

Sanitadomani.com – ROMA: Il Disability Pride dalle strade alla televisione. Per l’edizione 2020, anche la manifestazione che promuove i diritti civili delle persone con disabilità deve fare i conti con l’emergenza sanitaria. E trasforma la difficoltà in opportunità, portando l’appuntamento in televisione.

L’opportunità così è arrivata dalla Rai. L’iniziativa è di Rai Per il Sociale e Rai Pubblica Utilità, da un’idea e in collaborazione con il Disability Pride Network. Da poco infatti la onlus è divenuta un Network, che raggruppa una cinquantina di realtà, dal campo costituzionale al collettivo di ragazzi in sedia a rotelle.

L’APPUNTAMENTO CON IL DISABILITY PRIDE.

L’evento televisivo è quindi in calendario per domani, venerdì 2 ottobre, su Raiplay a partire dalle 21. A presentare sarà Guido Barlozzetti, accompagnato da Carmelo Comisi, Presidente della Onlus Disability Pride.

“Il programma manterrà lo spirito e gli obiettivi del Disability Pride – spiegano gli organizzatori – attraverso testimonianze, riflessioni, propositi e condivisioni di valori sui temi della disabilità”.

L’obiettivo è riportare l’attenzione sulle problematiche dei diversi tipi di disabilità: sensoriali, fisiche o motorie, intellettive e relazionali. Gli ospiti analizzeranno diversi temi: l’accoglienza, le barriere, l’inclusione, i diritti sociali. Ciascun aspetto diventerà poi un’area tematica sostenuta da case history, approfondimenti, testimonianze, interventi di rappresentanti di Istituzioni e Associazioni.

Lo show avrà luogo nello studio TV5 di via Teulada, con collegamenti in esterna con il Teatro Ghione. E’ questa infatti la sede ospita dal vivo e in parallelo l’evento Disability Pride 2020

IL DISABILITY PRIZE

E’ previsto anche uno spazio per un premio ufficiale. Un riconoscimento per chi ha saputo testimoniare la possibilità, per ogni disabile, di vivere in pieno la propria vita. Questo è il Disability Prize, che sarà assegnato nel corso dell’evento. L’edizione 2019 ha premiato Caterina Raspanti, attrice con sindrome di Down, protagonista del film Dafne.

Caterina Ruspanti inoltre sarà presente al teatro Ghione, a coordinare gli interventi insieme alla presentatrice Arianna Ciampoli e alla direttrice del teatro Roberta Blasi. Qui verrà consegnato il premio alle sorelle Maria Chiara ed Elena Paolini, blogger, attiviste e formatrici. Da anni le due ragazze di Senigallia raccontano la loro lotta contro l’abilismo nel blog “Witty wheels – due sorelle in carrozzina”.

In copertina: edizione 2019 del Disability pride, foto di Simone Piccirilli
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi