Melanoma: i risultati del più grande studio internazionale

Melanoma: i risultati del più grande studio internazionale

Sanitadomani.com – ROMA. Una ricerca di livello internazionale sul melanoma che ha richiesto oltre 3 anni di studio. Tra i promotori anche la professoressa Ketty Peris, Ordinario di Dermatologia dell’Università Cattolica di Roma e direttore UOC di Dermatologia della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

Lo studio, pubblicato su Nature Genetics, è il più grande mai realizzato sulla suscettibilità genetica ai melanomi. La ricerca ha portato alla scoperta di 33 nuove regioni del DNA, più la conferma di altre 21,  correlate al rischio di comparsa del melanoma. Per arrivare a tali risultati, sono state prese in esame 37mila persona malate di questo tumore. Le loro informazioni genetiche sono state confrontata con quelle di oltre 375mila soggetti senza malattia; un campione, quest’ultimo, tre volte più grande di quanto sia mai stato utilizzato in studi su questo tumore.

In conclusione, sono stati individuate 68 varianti genetiche dal confronto fra i due gruppi: sono queste le ‘responsabili’ dell’aumentato rischio di sviluppo del soggetto al melanoma. Studiando la relazione tra nevi, pigmentazione e melanoma sono state inoltre scoperte altre 31 regioni del DNA che possono influenzare il rischio di questo tumore. La maggior parte di queste varianti sono coinvolte nella pigmentazione, nell’abbronzatura, nella conta dei nei, cosa che sottolinea l’importanza dei controlli.

“Il melanoma cutaneo – spiega la professoressa Peris – è ereditario nel 10-20% dei casi. Alcuni geni sono già noti, ma con lo stesso gruppo di ricercatori che ha firmato questa importante ricerca, stiamo studiano nuovi geni e pattern di geni, implicati nello sviluppo del melanoma familiare.”

CATEGORIES
TAGS
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi