OPERATA AL CERVELLO, MA É SVEGLIA

OPERATA AL CERVELLO, MA É SVEGLIA

SANITADOMANI.COME’ rimasta sveglia e vigile per tutta la durata dell’intervento chirurgico al quale è stata sottoposta per l’asportazione di un tumore al cervello.
La paziente, una ragazza di 23 anni, ha subito solo l’anestesia locale perché per il chirurgo era indispensabile che lei dialogasse con lui.
Il primo intervento del genere nel Sud Italia, a Taranto, che ripete la specifica tecnica operatoria eseguita per un caso analogo nel Minnesota 5 anni fa e rimasta un esempio per tutta la scienza medica:  in quel caso il paziente fu operato, addirittura, mentre suonava il violino in sala operatoria.
Incredibile, ma vero.
L’intervento di alto profilo neurochirurgico è stato replicato con vero successo nella sala chirurgica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto, dove la ragazza è stata operata al cervello per curare una neoplasia cerebrale frontale sinistra a basso grado di malignità.
«Quando la lesione si trova nella zona nobile del cervello – racconta Giovanni Battista Costella, dell’Unità Operativa Complessa di Neurochirurgia di Taranto –  è indispensabile che il paziente resti sveglio perché durante l’asportazione del tumore deve partecipare.
In questo caso la giovane musicista ha potuto indicare quale fosse lo stato della mobilità fine delle sue dita, la coordinazione. E attraverso quello che diceva – racconta il chirurgo – eravamo in grado di controllare la sua capacità di parola».
L’intervento è durato 5 ore e, oltre al dottor Costella, ha partecipato il dottor Nicola Zelletta, con la fondamentale collaborazione dell’anestesista, dottor Angelo Ciccarese .
IL PRECEDENTE…
Nel 2014, alla Mayo Clinic di Rochester in Mnnesota, il violinista Roger Fritsch venne operato per eliminare i tremoti alle mani di origine neurologica. I medici decisero i impiantare degli elettrodi nel cervello, collegati a una sorta di pacemaker cerebrale. Per impiantarli con la necessaria precisione, il paziente suonò il violino nel corso dell’operazione.
A un mese dall’intervento, tornò a suonare con la Minnesota Orchestra.

 

 

 

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi