Primo italiano dopo 4 anni tra i migliori scienziati under 40

Primo italiano dopo 4 anni tra i migliori scienziati under 40

Sanitadomani.com – TRENTO: Primo italiano negli ultimi 4 anni a entrare nella lista dei migliori scienziati under 40. E’ Luca Tiberi, Professore di Biologia e team leader all’Università di Trento presso l’Armenise Harvard Laboratory of Brain Disorders and Cancer.

Tiberi ha vinto l’Embo Young Investigators Award. E’ un programma, nato nel 2000, che supporta alcuni dei migliori giovani ricercatori; questi ricevono sostegno finanziario e pratico per un periodo di quattro anni per aiutarli a sviluppare abilità e connessioni che li aiuteranno durante questa per la loro carriera.

Era dal  2016 che nessun italiano entrava nella prestigiosa lista. Tiberi è il primo italiano dopo 4 anni «Questo premio dimostra – dice Tiberi – che anche in Italia con finanziamenti adeguati si possono raggiungere obiettivi di alto livello. Purtroppo la maggior parte dei finanziamenti che abbiamo ricevuto vengono da donazioni di privati: Armenise Harvard Foundation, AIRC e CARITRO”

Per rafforzare la competitività della ricerca di base a livelli europei, servono anche finanziamenti pubblici commisurati all’importanza del ruolo. “In secondo luogo – aggiunge il professore – abbiamo bisogno di dare un nuovo impulso al mecenatismo, in cui il contributo pubblico è integrato da capitali privati incentivati da una tassazione agevolata».

La vittoria del premio significa che Tiberi e il suo team all’Università di Trento potranno potenziare gli studi sugli organoidi, versioni semplificate e miniaturizzate di un organo prodotto in vitro in tre dimensioni. Nel campo della ricerca sui tumori, in futuro permetteranno di produrne in laboratorio a costi ridotti, effettuando così screening ampi per valutare nuove terapie. 

Recentemente, utilizzando gli organoidi in laboratorio, Tibera con il suo team ha scoperto un importante meccanismo all’origine del medulloblastoma, il cancro cerebrale più comune in età pediatrica e presente anche negli adulti. 

LA CARRIERA DELLO SCIENZIATO

Prima la laurea in Biotecnologie Mediche all’Università di Bologna, poi il dottorato di ricerca in Oncologia Molecolare all’Università di Trieste. A quel punto Luca Tiberi si è trasferito a Bruxelles per quasi 8 anni; qui si è specializzato sulla tecnologia di sviluppo degli organoidi cerebrali, ovvero ‘cervelli in provetta’ per studiare i meccanismi alla base del cancro cerebrale.

Nel 2016 ha vinto il Career Development Award (CDA) della Fondazione Armenise Harvard, che finanzia la ricerca di base in campo biomedico alla Harvard Medical School di Boston e in Italia. Il grant CDA offre fino a un milione di dollari per un periodo compreso tra 3 e 5 anni.

Nel 2018 Tiberi si è aggiudicato il My First AIRC Grant, finanziato dalla Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro. Ancora, nel 2019 ha vinto un finanziamento della Fondazione CARITRO per la creazione di nuovi organoidi di cervello e polmone.

Il premio è anche il riconoscimento per l’impegno della Fondazione Armenise Harvard. Ad oggi, ha sostenuto 28 giovani scienziati che guidano più di 200 ricercatori. Inoltre, hanno raccolto un totale di oltre 56 milioni di euro in borse di studio aggiuntive, tra cui dieci prestigiose borse del Consiglio Europeo delle Ricerche e uno dei due soli Howard Hughes Medical Institute International Early Career Scientist Awards assegnati a scienziati italiani nel 2012.

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi