Sassari: intervento con assistenza bioingegneristica da remoto

Sassari: intervento con assistenza bioingegneristica da remoto

Sanitadomani.com – SASSARI. Intervento di cardiochirurgia su un ultra 80enne, da sveglio, con assistenza da remoto a centinaia di chilometri di distanza. Uno scenario che il paziente stesso non avrebbe mai potuto immaginare quando era ragazzo. Ma che oggi è realtà.

E’ accaduto al Santissima Annunziata di Sassari qualche giorno fa. Il paziente è stato ricoverato d’urgenza  per stenosi aortica severa instabile, ed è stato trattato dall’équipe dell’Aou entro 24 ore. «Siamo intervenuti con una procedura molto complessa – afferma il direttore della Cardiochirurgia Michele Portoghese – perché siamo stati in grado di utilizzare un nuovissimo sistema di chiusura vasale percutanea che ci ha consentito di trattare il paziente da sveglio in anestesia locale».

A sostenere i medici anche due bioingegneri, che hanno fornito assistenza tecnica da remoto dalle loro sedi di Milano e Roma. Sono state utilizzate una telecamera mobile su tablet in connessione wifi e una work station fissa ad alta definizione. «La procedura ha avuto completo successo – conclude Portoghese – e il paziente è in convalescenza nel nostro reparto. Al momento, presenta un decorso postoperatorio privo di complicanze e potrà essere dimesso a breve».

CATEGORIES
TAGS
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi