Ticket, c’è tempo sino a settembre

Ticket, c’è tempo sino a settembre

SANITADOMANI.COM – MILANO. A tutela dei cittadini e per evitare disagi e pesanti sanzioni, verra’ prorogata al 30 settembre la scadenza della certificazione dell’esenzione ‘per reddito’ dei ticket sulle prestazioni diagnostiche e sulla farmaceutica per gli utenti disoccupati, cassaintegrati o pazienti affetti da patologie croniche e rare, le cui dichiarazioni sono collegate alla composizione del nucleo familiare e non riscontrabili automaticamente.
Lo ha deciso l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, in riferimento alla scadenza, inizialmente prevista per il 30 giugno prossimo, delle certificazioni di esenzione determinate dal reddito.

GIULIO GALLERA SPIEGA
“Lo scorso dicembre – sottolinea Giulio Gallera – abbiamo previsto, attraverso la delibera di gestione del sistema socio sanitario, la necessita’ di autocertificazione per queste tipologie di esenzione a fronte dell’elevato importo delle sanzioni comminate, oltre 10 milioni di euro, al fine di evitare che chi non aveva diritto mantenesse l’agevolazione ma con l’aggravio di una sanzione successiva.
All’approssimarsi della scadenza del 30 marzo, avendo riscontrato che molti cittadini non avevano ancora colto tale indicazione, e’ scattata una campagna di comunicazione capillare con messaggi web, brochure e locandine nelle aziende socio sanitarie e nelle farmacie”.
“A fronte dell’elevato numero di rinnovi ancora non regolarizzati – aggiunge Gallera – che sono 1,3 milioni su un totale di 1,7, abbiamo attivato una comunicazione one fo one e di conseguenza di prorogare la scadenza al 30 settembre.

TUTTI INFORMATI
“A tutti coloro che hanno prenotato o prenoteranno una prestazione e sono in possesso dei requisiti di esenzione per cui e’ previsto un rinnovo – chiarisce l’assessore Gallera- verra’ inviato un SMS come promemoria per regolarizzare la propria posizione prima della data dell’esame.
Accanto a questa, sono allo studio altre forme di comunicazione diretta come ad esempio lettere elettroniche.
I centri di prenotazione delle Aziende Socio Sanitarie svolgeranno il medesimo compito informativo.
I cittadini in possesso dei requisiti per non pagare il ticket sanitario per motivi reddituali possono tranquillamente rinnovare il proprio beneficio, purche’ rimanga inalterato il diritto, anche dopo la scadenza effettiva del 30 settembre. Ovviamente a condizione che lo facciano prima di effettuare una prestazione diagnostica o di acquistare farmaci con la ricetta nelle farmacie.

CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi