L’algoritmo per la retinopatia nei prematuri

L’algoritmo per la retinopatia nei prematuri

Sanitadomani.com – ROMA. Un nuovo algoritmo che permette una diagnosi più accurata della retinopatia nei prematuri.
Uno studio della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma ne illustra i risultati sul Translational Vision Science and Technology, rivista della più importante associazione per la ricerca in oftalmologia.

L’équipe di medici è coordinata da Domenico Lepore, professore aggregato di oftalmologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, e specialista presso l’Unità Operativa di Oculistica del Gemelli.

La Rop è un disturbo dello sviluppo neuro-vascolare della retina presente in tutti i bambini nati prima della ventiseiesima settimana (o con un peso alla nascita inferiore ai 750 grammi).
La causa è l’esposizione precoce a percentuali di ossigeno più alte di quello presente nel grembo materno, che blocca lo sviluppo della retina e la sua rete neuro-vascolare. L’organismo reagisce con uno sviluppo di vasi in maniera incontrollata che nel tempo potranno causare un distacco di retina e la perdita della vista. Si stima che almeno 3 bambini ogni giorno in Italia rischiano di perdere la vista a causa di questa malattia, che interessa ogni anno circa 1.500 bambini.
La Rop è la più frequente causa di cecità nel mondo occidentale.

“Ma la diagnosi di ROP necessitante di trattamento non è facile – spiega il professor Lepore – Basandoci sulla fluorangiografia, una tecnica che visualizza meglio i vasi di tutta la retina e in particolare della periferia, l’algoritmo permette di fare una diagnosi più accurata. La macchina esamina e riconosce non solo le lesioni centrali, ma anche quelle alla periferia della retina. Questo ci permette di capire quali bambini rischiano di andare incontro al distacco di retina e quali invece andranno verso la guarigione spontanea.
La macchina – conclude il medico – ha sbagliato solo 4 diagnosi su 149”.

L’algoritmo è stato messo a punto da KBO, spin-off  dell’Università Cattolica per l’intelligenza artificiale, diretta dal professor Vincenzo Valentini, ordinario di Radioterapia alla Cattolica, direttore del Dipartimento Diagnostica per immagini, radioterapia, oncologia ed ematologia e vice Direttore Scientifico della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

CATEGORIES
TAGS
Share This
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi